Kung Fu Panda 3 con due papà?


Stamattina le notizie che arrivano da Bruxelles sono drammatiche, la mia preghiera va a tutte le vittime di quella tragedia, anche vittime indirette. Però non voglio scrivere di questo e non so se lo farò in futuro. Volevo scrivere di altro e lo pensavo ieri sera dopo essere andato al cinema, con la mia famiglia, a vedere Kung Fu Panda 3. Il film è molto gradevole, divertente, ben fatto. Avevo letto, ma solo di sfuggita, qualche articolo che segnalava come nel film, Po, il panda protagonista, avesse due papà, ma non avevo capito se la cosa fosse usata a sostegno di famiglie omogenitoriali o semplicemente come osservazione di passaggio. Comunque, dopo aver visto il film, vi posso assicurare che chiunque sostenga che il fatto che Po ha due papà sia un modo per legittimare una famiglia con due genitori dello stesso sesso vuol dire che: non ha mai visto Kung Fu Panda 3 o se lo ha visto non ci ha capito nulla. Perchè?

Perchè è vero che Po ha due papà, uno è il papà che lo ha adottato da piccolo ed è un’oca che ha convinto addirittura il Panda Po di essere nato da un uovo. Il secondo è il suo padre biologico che riappare nella vita del figlio solo adesso. Quindi nel film effettivamente nel film ci sono due papà, Po li chiama padri entrambi e tra di loro c’è una certa competizione per il suo affetto. Ma, e sì c’è un MA grosso come una casa, c’è anche la mamma di Po che si vede in un vecchio disegno su un altarino e Po la ricorda con tristezza e nostalgia. Perchè la storia di Po è molto semplice, lui, da piccolo, viveva in un villaggio in serenità con la sua mamma e il suo papà. Poi un bel giorno arriva un cattivone (non ricordo il nome, ma è il pavone che fa il cattivo in Kung Fu Panda 2) che fa strage di Panda e sua madre per salvare PO, lo nasconde e verrà uccisa, mentre il padre riuscirà a scappare.

Quindi il messaggio che passa da Kung Fu Panda non è che Po ha due papà, bensì che Po aveva una mamma e un papà e con loro viveva felice, ma poi è arrivato qualcuno di molto cattivo che ha distrutto quella felicità portandogli via, per sempre, la madre che per suo figlio fa il massimo sacrificio possibile, quello della vita. Allora il primo pensiero che mi è venuto in mente è che chi ti porta via tua madre è un cattivone e secondo me è quello che pensano anche i bambini.

Poi per fortuna Po trova qualcuno che si prende cura di lui, anche se non è come lui (l’oca) e anche questo credo che sia un bel messaggio per i bambini (qualunque cosa brutta ti succeda, fidati che qualcuno che ti vuole bene c’è).

Poi torna il suo padre biologico, ma tra lui e il suo padre adottivo non c’è nessun rapporto di affetto o di comunione se non il bene che entrambi vogliono a Po. Cioè il bene del bambino è sempre al primo posto. Il padre biologico l’ha abbandonato per salvarlo, il padre adottivo se ne è fatto carico per salvarlo e sua madre è morta per salvarlo.

E’ giusto essere sempre vigili, ma dobbiamo anche saper riconoscere le cose belle e Kung Fu Panda è bello, anche nel messaggio che trasmette, ve lo assicuro.

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: