Corpus Domini


Sabato sera ho partecipato alla processione del Corpus Domini nella mia parrocchia, è stato emozionante, abbiamo deciso di esserci anche con i nostri bambini, onestamente avevo un po’ di paura che si stufassero, che scappassero (hanno compiuto quattro anni domenica), ma quando gli abbiamo detto che accompagnavamo Gesù si sono illuminati, volevano vederlo, seguirlo e cantavano camminando tranquilli nella processione. La festa del Corpus Domini, del Corpo del Signore, quel corpo donato per Amore, morto per Amore e che in ogni eucarestia si dona di nuovo a noi, per Amore. Un corpo debole, fragile, indifeso, che può essere facilmente offeso, martoriato, come lo è stato 2000 anni fa… un Amore che non si esaurisce mai… ricordo quello che mi ha detto poco tempo fa mia moglie tornata da messa: “Guardavo le persone prendere l’eucarestia e pensavo: quanto Amore, mio Dio, quanto Amore… e mi sono commossa”.
Poco prima a Verona, la mia città, per altre strade si era svolto il corteo del Gay Pride. Non ci sono stato, leggo il giorno dopo sul giornale, che è stata una manifestazione pacifica, con circa 5000 partecipanti (forse più), di persone che chiedono di essere accettate per come sono o per come vogliono essere, che chiedono di non essere discriminate, ma soprattutto chiedono il matrimonio. Poi alla fine dell’articolo leggo questa frase: «Verona è la città dell’amore e lo è per tutti quanti. Lasciatevi amare; questa città mostra intolleranza, ma ha anche un lato migliore», ha sottolineato Sebastiano Ridolfi, del Comitato organizzatore Verona Pride.
C’è qualcosa che stona… questo è l’amore che oggi c’è e domani chissà, quello è l’Amore che è per sempre… questo è l’amore che posso anche comprare, quello è l’Amore che posso solo ricevere o donare… questo è l’amore che chiede diritti quello è l’Amore che non chiede nulla… questo è l’amore che vive di sentimenti, quello è l’Amore che vive di scelte, anzi di una sola… questo è l’amore da cui puoi anche divorziare, sempre più velocemente, quello è l’Amore che ti fa alzare di notte perché tuo figlio si sveglia, sempre senza dire mai di no… questo è l’amore di cui parla il mondo, quello è l’Amore che ha vinto il mondo!

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: