The Second Coming – La seconda venuta


One of the central beliefs of Christianity is that of the Second Coming of Jesus Christ. Referenced in the Bible and attributed to prophecies made in the Old Testament, as well as those attributed to statements made by Jesus himself, the second coming in Christianity represents the establishment of God’s righteousness on earth and the triumph of God over sin and death.

The term the Second Coming refers to the Christian belief that Jesus will return to earth so as to fulfill the Messianic prophecy. The Messianic prophecy is comprised of three components: the raising of the dead, the Last Judgment and the establishment of God’s kingdom on earth. The term Second Coming is derived from the fact that Jesus of Nazareth’s life on earth is deemed the First Coming. The First Coming represents Jesus sacrifice in which he died for sin while the Second Coming will be characterized by Jesus eternal triumph over sin.

In addition to the Second Coming, the return of Jesus to the earth has also been described as the Second Advent, from the Latin adventus, which means “coming.” The original Greek of the New Testament refers to this event as Parousia, meaning the “appearance and subsequent presence with”, which was derived from descriptions of royal visits in the ancient world. The specific phrase Second Coming is not itself found in the Bible.

Jesus return to the earth will mark his reign as a king and it is believed that he will reign for a thousand years (Revelation 20: 1-6). In the New Testament, Jesus promises his followers that he will return: “At that time the sign of the Son of Man will appear in the sky, and all the nations of the earth will mourn. They will see the Son of Man coming on the clouds of the sky, with power and great glory” (Matthew 24:30). The Second Coming is the time when Christians believe that the Last Judgment will occur, when individuals will be judged and when salvation will be granted only to those who submit to Jesus.

The Second Coming is linked to the Ascension of Jesus; in Acts 1:11, individuals who witnessed the Ascension after the Crucifixion and Resurrection of Jesus hear the angels proclaim: “Men of Galilee why do you stand here looking into the sky? This same Jesus, who has been taken from you into heaven, will come back in the same way you have seen him go into heaven.”

References to the return of Jesus to the earth are featured in the Apostle’s Creed (“He will come again to judge the living and the dead”) and more prominently in the Nicene Creed (“He shall come again with glory to judge the living and the dead; of His kingdom there shall be no end”), the latter of which is the most widespread reference to the Second Coming.

In addition, the Second Coming of Jesus Christ is linked to a time in history when the world is in a period of great strife, marked by devastation, death and malicious rulers. The establishment of the Kingdom of God will honor the righteous, as recorded in the Book of Revelations: “[O]n such the second death hath no power, but they shall be priests of God and of Christ, and shall reign with him a thousand years” (Revelations 20:6).

According to Christians, the founding of the Kingdom of God will mark the beginning of the Messianic Age, which will be characterized by peace, fraternity and plenty as opposed to crime, war and poverty.

LA SECONDA VENUTA

Una delle credenze centrali della Cristianitá é quella della seconda venuta di Gesù Cristo. Citata nella Bibbia e attribuita alle profezie fatte nel Vecchio Testamento cosí come a quelle attribuite ad affermazioni fatte dallo stesso Gesù, la Seconda Venuta nella Cristianitá rappresenta lo stabilirsi della giustizia di Dio sulla terra e il trionfo di Dio sul peccato e la morte.

Il termine “Seconda venuta” si riferisce alla credenza cristiana che Gesù ritornerá sulla terra per dare compimento alla profezia messianica. La profezia messianica si compone di tre elementi: la risurrezione dei morti, il giudizio finale e lo stabilirai del regno di Dio sulla terra. Il termine “Seconda venuta” é derivato dal fatto che la vita sulla terra di Gesú di Nazareth é ritenuta la prima venuta. La Prima venuta rappresenta il sacrificio di Cristo nel quale egli morí per i peccati mentre la Seconda venuta sará caratterizzata dal trionfo eterno di Gesú sul peccato.

In aggiunta alla Seconda venuta, il ritorno di Gesú sulla terra é stato anche chiamato Secondo Avvento, dal Latino adventus, che significa “venuta”. L’originale Greco del Nuovo Testamento si riferisce a questo evento come alla Parousia, intendendo la “apparizione e susseguente presenza con”, quale derivava dalle descrizioni delle visite reali nel mondo antico. La specifica frase “Seconda venuta” non si trova nella Bibbia.

Il ritorno di Gesù sulla terra segnerá il suo regno come re e si crede che egli regnerá per mille anni (Apocalisse 20, 1-6). Nel Nuovo Testamento, Gesù promette ai suoi seguaci che egli ritornerá:” A quel tempo il segno del Figlio dell’Uomo apparirá in cielo, e tutte le nazioni della terra piangeranno. Vedranno il Figlio dell’Uomo venire sulle nuvole del cielo, con potenza e grande gloria” (Matteo 24, 30). La Seconda Venuta é il momento in cui la Cristianitá crede che ci sará il giudizio finale, quando gli individui saranno giudicati e quando la salvezza sará garantita solo a chi si sará sottomesso a Gesù.

La Seconda Venuta é collegata all’Ascensione di Gesù, in Atti 1, 11, gli individui che testimoni dell’Ascensione dopo la Crocifissione e la Resurrezione di Gesú odono gli angeli proclamare: ” Uomini di Galilea, perché state qui guardando il cielo? Quello stesso Gesú che é stato portato da voi in cielo, tornerá nello stesso modo con cui lo avete visto salire in cielo.”

Riferimenti al ritorno di Gesù sulla terra sono contenuti nel credo apostolico (“Egli verrá di nuovo per giudicare i vivi e i morti”) e sopratutto nel credo Niceno (“Egli tornerá nella gloria per giudicare i vivi e i morti; e il Suo regno non avrá piú fine”), quest’ultimo é il piú diffuso riferimento alla Seconda Venuta.

In aggiunta, la Seconda Venuta di Gesù Cristo é collegata a un momento della storia in cui il mondo é in un periodo di grande conflitto, segnato da devastazione, morte e governanti malvagi. L’instaurarsi del Regno di Dio onorerá i giusti, come registrato nel Libro delle Rivelazioni: “Su di loro non ha potere la seconda morte, ma saranno sacerdoti di Dio e del Cristo e regneranno con lui per mille anni” (Apocalisse 20, 6)

In accordo coi Cristiani, la fondazione del Regno di Dio segnerá l’inizio dell’Era Messianica, che sará caratterizzata da pace, fraternitá e pienezza opposta al crimine, guerra e povertá.

Qui c’é poco da aggiungere o commentare, sostanzialmente é riportato quanto credono effettivamente i cristiani e anche noi cattolici, ma c’é da sottolineare che si crede a un ritorno in carne ed ossa di Gesù esattamente nello stesso modo in cui é stato visto salire in cielo, come anche in questo pezzo si riporta citando un passo evangelico.

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: