8.5 Saladino l’eroe


Fin qui la leggenda, proviamo ora a sentire, brevemente, la storia. Non si è certi del luogo di nascita, alcune tradizioni parlano di Baalbek, una città carovaniera del Libano, altre di Tikrit in Irak. E’ certa invece la data: il 1138. Suo padre è Ayyub un curdo e curdo sarà suo figlio il cui nome completo è: Malik an-Nasir Salah ad-Din Yusuf ibn Ayyub, ovvero “Il Vittorioso Sovrano, Integrità della Fede, Yusuf figlio di Ayyub”. Nome che sembra complicato, ma solo perché è tradizione araba completare il nome proprio con quello del padre e con altri titoli onorifici. I familiari e gli amici lo chiamavano Yusuf ibn Ayyub: “Giuseppe figlio di Giobbe”, ma per i cronisti lui fu sempre Salah ad-Din: “Integrità della fede” . Le fonti arabe principali sulla sua vita sono il famoso storico Ibn al-Athir e due collaboratori del sultano turco: Baha ‘al-Din Ibn Shaddad e ‘Imad ad-Din al-Isfahani. Yusuf era il primo di sei fratelli e già all’età di quattordici anni era servitore del sultano Norandino che gli diede una sorta di feudo, di territorio da sfruttare.

Nel 1156 comincia ad aiutare lo zio, governatore militare di Damasco e in pratica passa la gioventù addestrandosi alla politica e alle discipline militari e amministrative che poi lo contraddistingueranno. Sappiamo inoltre che a Baalbek aveva ricevuto un severo insegnamento in una scuola sufi fondata dal padre. Proseguendo si vede come, anche storicamente, le imprese di Saladino furono eccezionali anche se più dal lato politico e amministrativo che da quello militare, morì il 4 marzo del 1193. Fu ricordato e venerato come un eroe sia da quelli del suo popolo che dagli avversari che gli tributarono sempre un grandissimo rispetto. Secondo gli storici arabi morì povero perché aveva dato ai poveri tutti i suoi averi. Ma l’aspetto storico ci interessa meno, infatti ci siamo soffermati maggiormente su quello leggendario perché è lì che ne vediamo esaltate le qualità eroiche, qualità che comunque hanno dei validi fondamenti anche storici. Egli è un abile guerriero, magnanimo e munifico, ama l’arte ed è un musulmano esemplare. Non solo è dotato di queste qualità, ma è anche abile diplomatico e onesto amministratore. I suoi stessi nemici lo stimano così tanto da cercare di farne proprie le origini e di avvicinarlo in tutti i modi alla cristianità. Si presenta come un eroe a tutto tondo a cui mancano però alcuni elementi soprannaturali, probabilmente questo è dovuto anche alla sua precisa collocazione storica che permetteva l’esagerazione di certi caratteri, comunque presenti, ma non l’eccesso per quanto riguarda aspetti miracolosi e non naturali.

Naturalmente ciò si riflette nel tentativo di applicare lo schema di Raglan alla vita di Saladino. Non vi è nulla di miracoloso nella sua nascita, però egli è il primo di tanti fratelli: è il primogenito. Non viene esposto né abbandonato, ma lascia presto la casa paterna   per istruirsi nelle discipline che poi eserciterà da adulto e nel periodo che trascorre vicino al padre studia in una scuola sufi, fondata dal padre. Elementi questi importantissimi, infatti saranno quelli che faranno di lui il perfetto uomo musulmano che ci ha tramandato la leggenda. Questo soddisfa il punto primo, per i punti due e tre ci possiamo rifare alle sue prime vicende militari che lo vedono impegnato in molte battaglie vincenti fino alla più grande, quella per Gerusalemme. Fisicamente non ha segni particolari se non la barba che porta tagliata corta alla maniera dei curdi, ma che in qualche modo lo distingue dagli altri e alla sua morte, che avviene comunque in modo naturale, ascende sicuramente al paradiso. Anche in questo caso dunque sono soddisfatti la maggior parte dei parametri indicati da Raglan. Saladino è l’eroe islamico per eccellenza, molto più di quanto possano esserlo i protagonisti dell’Antico Testamento o quelli, comunque leggendari, de “Le mille e una notte”.

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: