1.3 Il santo nel mondo ebraico


Nell’ebraismo il discorso è più articolato. Il termine sacro/santo, qdsh, esprime un attributo essenziale di JHWH, la sua inaccessibilità, il suo essere separato da questo mondo, la sua trascendenza che ispira timore religioso e questa santità passa a ciò che si avvicina a Dio o gli viene consacrato.[1] Eroi biblici come Abramo o Mosè, rabbini particolarmente saggi e martiri erano considerati sacri soprattutto dalla gente che riteneva il loro sacrificio riparatore dei peccati della comunità. L’Ebraismo rabbinico invece onora al massimo grado lo studioso che santifica se stesso e fa crescere la comunità grazie all’apprendimento, alla giustizia e alla devozione. Il rabbino non ammetteva la venerazione degli uomini, vivi o morti, ma il popolo sentiva spesso diversamente e si è comportato di conseguenza.[2] Gli eroi biblici avevano il loro stato di santità perché eletti direttamente da Dio, scelti come messaggeri della sua volontà e da lui dotati di poteri taumaturgici, segno dell’investitura divina.[3] Inoltre si può parlare di una santità universale di Israele, ovvero dell’appartenenza del popolo eletto a JHWH, e quindi la sua separazione-consacrazione, che lo distingueva dagli altri popoli.[4]


[1] CASTAGNO MONACI A., Santità in Dizionario delle religioni a cura di Filoramo G., Einaudi, Torino 1993, pp. 671-674.

[2] Cohn R. L., s. v. Santità in Enciclopedia delle Religioni a cura di Eliade M., Marzorati Jaca Book, Milano 1993, Vol. III, pp. 568-575.

[3] CASTAGNO MONACI A., s. v. Santità in Dizionario delle religioni  …, pp. 671-674.

[4] DI NOLA A. M., s. v. Santi e Santità in Enciclopedia delle religioni, …, pp. 816-826.

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to “1.3 Il santo nel mondo ebraico”

  1. traslochi Says:

    Quindi un concetto di santità molto diverso da quello cattolico, o sbaglio?

    • Davide Galati Says:

      L’accento è maggiormente posto sulla separazione di ciò che è santo da ciò che non lo è. E’ un aspetto che è presente anche nel mondo cattolico, ma che è meno accentuato. Infatti il mondo cattolico mette più l’accento sul fatto che il santo è punto d’unione tra Dio e l’uomo, ma questo aspetto è presente anche nel mondo ebraico solo viene messo meno in evidenza.

    • Giacomo Says:

      Si, mi pare un concetto diverso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: