Eroe e Santo 1.2


1.2 Elementi differenzianti della Santità

È evidente un carattere proprio non solo del santo cristiano, ma del santo in genere, ovvero quello di essere di Dio, di essere un uomo o consacrato al suo servizio o comunque legato alla divinità (si pensi ad esempio all’epiteto santo usato per Ercole), è come se nella figura del santo si legassero il cielo e la terra.1 Ovvero che egli sia il nesso, il punto di unione più vero e significativo del mondo umano con quello divino.

In quasi tutte le religioni troviamo personaggi che si qualificano per una loro sacralità o sacertà (che appartengono al sacro), ma che tuttavia non sono necessariamente santi, non nel senso che comunemente intendiamo. La sacralità offre loro una santità di stato, in quanto separati dal profano e collegati a un altro mondo, soprannaturale, grazie a una relazioneestrinseca e, spesso, fisica. C’è poi la santità individuale, che riguarda il comportamento dell’individuo, non il suo stato, e ha due tratti principali: l’eroismo morale e la relazione intrinseca con il divino.2

Quest’ultimo tipo di santo ha in sé degli elementi molto forti, quasi terrificanti. Infatti ha una doppia valenza e così mentre mostra una netta distanza dal normale essere umano, proponendo un modello che non è facile da eguagliare, contemporaneamente mette in luce la possibilità di rapportarsi con l’elemento divino avendo, come conseguenza, degli effetti purificatori. E’ come se egli fosse, allo stesso tempo, completamente diverso e fortemente vicino all’uomo.3 Ecco che allora i santi più popolari sono coloro che hanno servito il popolo servendo Dio, perché l’uomo di Dio è, per sua natura, il mediatore per eccellenza.4

1 BROWN P., Il Culto dei Santi, Einaudi, Torino 1983, p. 11.

2 DI NOLA A. M., s. v. Santi e Santità in Enciclopedia delle religioni, Vallecchi Editore, Firenze 1975, Vol. V, pp. 816-826.

3 VAUCHEZ A., s. v. Santità in Grande Dizionario delle Religioni a cura di Poupard P., Cittadella -Piemme, Assisi-Casale Monferrato 1988, pp. 1884-1887.

4 VAUCHEZ A., s. v. Santità in Enciclopedia, Einaudi, Torino 1981, pp. 441-453.

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: